Blog: http://PrincipeKamar.ilcannocchiale.it

Vado a Canossa



Non mi piace essere duro con te, mio piccolo raggio di sole, né impartirti ordini: sono cose che non appartengono al mio carattere. Vorrei solo farti capire che sto facendo tutto questo per te, perché ritengo che sia solo la cosa più giusta da fare per il tuo bene, anche se ciò non collima col mio. Sai benissimo che potrei tranquillamente gongolare per questa impasse in cui sguazzi e farti  ipocritamente pat pat sulla spalla, ma anche ciò non è nel mio carattere: non voglio mentirti e né mentirmi.
Mi dispiace di essere salito in cattedra a pontificare su cose che conosco solo in parte e senza avere alcun diritto per farlo, ma quando vuoi talmente bene ad una persona, vuoi solo il suo bene e non badi se poi combini disastri.
Ho peccato di superbia e lo ammetto tranquillamente, così come non ho avuto remore a mettermi  disarmato e nudo con te. Non mi vergogno di quello che provo per te perché non c'è nulla di cui mi debba vergognare. Forse non sai la fatica che sto facendo violentandomi, per mostrarmi così come sono senza abbellimenti e ghirigori proprio perché voglio che tu mi accetti per quello che sono e non per una falsata immagine di me.
Non ti chiedo e né ti obbligo di amarmi, ma permettimi di amarti: datti la possibilità di amare e di essere amato. So che sto correndo un alto rischio buttandomi senza paracadute, ne sono consapevole, e se dovessi sfracellarmi al suolo non ho e né nutrirò alcune recriminazioni verso di te, proprio perché sto facendo tutto a mio rischio e pericolo: perché ne vale la pena farlo per te. Sono pazzo, pazzo di te.
Mi dispiace averti rovinato oggi, questa giornata così speciale che aspetti con ansia, non era nelle mie intenzioni essere così sfacciatamente maleducato e cafone, per questo vengo a Canossa a chiedere la tua clemenza e a mia discolpa affermo che ho fatto tutto per la tua felicità, la cosa che mi preme più di tutto al mondo. Avrò sbagliato nei modi, nei tempi e nei luoghi ma non la sostanza, quella non la rinnego. Perdonami se puoi e se vuoi.
Per sempre tuo

Principe Kamar

Pubblicato il 25/1/2011 alle 11.12 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web